Elezioni: Cirinnà, 'su aborto Fdi esce allo scoperto, ddl contro le donne'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 set. (Adnkronos) – "Oggi la destra di Fratelli d’Italia rispolvera l’idea di introdurre la sepoltura dei feti, dopo un aborto, anche senza il consenso dei genitori. Un loro vecchio cavallo di battaglia: ci hanno già provato nel corso della legislatura, con un ddl che porta la firma – tra le altre di Isabella Rauti. É una proposta profondamente sbagliata, che lede l’autonomia e la dignità delle donne che scelgono di interrompere la gravidanza". Così Monica Cirinnà, responsabile Diritti del Pd.

"Piuttosto che pensare a irrealistici obblighi – che espongono la donna a un inutile aggravio psicologico ed emotivo – bisognerebbe assicurare la piena applicazione e il miglioramento delle leggi esistenti. Non vogliamo più assistere a quanto successo a Roma e altrove, dove alcune donne hanno scoperto che il feto era stato seppellito a loro insaputa, per giunta sotto una croce e con l’indicazione del nome della madre".

"Sul tema dell’aborto la destra sta uscendo allo scoperto: a parole dicono di voler preservare la legge 194, ma – giorno dopo giorno, proposta dopo proposta – rendono evidente una cultura profondamente illiberale e contraria all’autonomia femminile".