Elezioni: Conte, 'con noi spread a 100, e poi c'è qualcuno che ci spiega che c'è debito buono…'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 set (Adnkronos) – "Noi alla fine del Conte 2 abbiamo lasciato lo spread sotto i 100. Ora veleggia sopra i 200, con 5 variazioni di bilancio, 140 miliardi. Poi arriva qualcuno e ci spiega che c'è debito buono e debito cattivo, ma quando la gente muore è difficile fare la differenza tra debito buono e cattivo". Lo ha detto Giuseppe Conte alla presentazione del libro di Stefano Fassina.