Elezioni, Della Vedova (Più Europa): non si può essere neutrali

featured 1644611
featured 1644611

Bologna, 3 set. (askanews) – “Salvini e Meloni giocano a fare i moderati”, ma sono quelli che si alleano ai sovranisti e “non cambieranno” se il 25 dovessero vincere le elezioni. Ecco perché “per sconfiggere le destre non si può essere neutrali”, e “l’unica modalità possibile” è votare per la coalizione di Più Europa, Pd e gli altri alleati. Lo ha detto il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova, alla presentazione dei candidati alle elezioni del 25 settembre a Bologna.

“Più Europa ha fatto una scelta precisa, quella di stare in alleanza con il Pd e con i progressisti per battere le destre. E credo che questo accadrà anche in Emilia-Romagna alla fine di questa campagna elettorale” ha spiegato Della Vedova per il quale “i sondaggi fotografano il passato”. “Noi siamo qui per spingere i bolognesi e gli emiliani a fare una scelta, quella che è indicato oggi sul Corriere della Sera il presidente Prodi: non si può essere neutrali”.

“Lo dico anche agli amici del terzo polo: questa – ha aggiunto il segretario – non è una legge proporzionale, è una legge che nella parte decisiva, quella dei colleghi, è una legge maggioritaria: chi prende un voto in più vince. Io sono convinto che i bolognesi, gli emiliani e gli italiani alla fine si accorgeranno che bisogna votare per Più Europa, Pd e gli alleati come unica modalità per battere la destra di Salvini e Meloni”.

“Salvini e Meloni – ha concluso Della Vedova – oggi giocano a fare quelli moderati, ma sarebbe far loro torto pensare che abbiano cambiato idea a 180 gradi. La Meloni è quella del sovranismo, del modello di Orban e la sua democrazie illiberale, contro i diritti e contro l’Unione europea. Questo è il suo modello e non cambierà una volta al governo”.