Elezioni: Di Maio, 'commissione inchiesta post voto su rapporti con Mosca'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 lug. (Adnkronos) – I "rapporti stretti tra Berlusconi e Putin", il "biglietto aereo di Salvini", i presunti ammiccamenti "col M5S e il sostegno a Conte". Per Luigi Di Maio, "ci sono più ombre che luci in questa faccenda", ovvero nelle relazioni "tra alcune forze politiche" e Mosca. Per questo, ospite di 'in Mezz'ora in più' su Rai3, il leader di Ipf propone una commissione d'inchiesta subito dopo le elezioni, "e spero che la legge per istituirla venga votata all'unanimità", aggiunge.

"Ci sono più ombre che luci – ribadisce a più riprese – i legami fra forze politiche e leader italiani, e mondi politici, economico-finanziari e russi sono da accertare". Da qui, Di Maio muove una "proposta: quando inizia la nuova legislatura, istituiamo una commissione di inchiesta che accerti i legami fra leader e partiti politici italiani e mondi politici economici e finanziari russi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli