Elezioni: Fondazione Merita, 'Sud assente, promemoria al governo che verrà'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 set (Adnkronos) – Lo sviluppo del Sud? Non pervenuto in questa campagna elettorale ormai agli sgoccioli. È il sottotesto di una sorta di lettera aperta che compare oggi sul 'Sole 24Ore', sul 'Mattino', sul 'Corriere del Mezzogiorno' e sui social a firma della Fondazione Merita 'Meridione Italia'.

Si tratta di sette punti di un “Promemoria per il governo che verrà” nei quali vengono sintetizzate “le leve fondamentali da azionare” perché il Sud – che secondo l’Associazione meridionalista ne ha tutte le potenzialità- possa davvero decollare e fare la sua parte nello scenario nazionale e in quello europeo, sconfiggendo con i fatti la piaga di un assistenzialismo che finisce per ingessarlo.

Sette misure precise per la ripartenza del Meridione che riguardano: PNRR, transizione verde, Zes, industria e imprenditoria, lavoro, lotta alla povertà, Pubblica Amministrazione. Il filo che le tiene tutte insieme è rappresentato dalla convinzione che lo sviluppo del Mezzogiorno è "condizione essenziale per lo sviluppo duraturo del Paese".