Elezioni Gb, Salvini: “Se si votasse ora in Italia stesso risultato”

elezioni regno unito salvini

La politica europea è stata scossa dai risultati delle elezioni nel Regno Unito 2019: i conservatori di Boris Johnson hanno ottenuto la maggioranza assoluta. Scarso successo, invece, per Corbyn che però non si ritiene sconfitto. Anche Nigel Farage, nonostante negli exit poll non abbia ottenuto alcun seggio, ritiene di aver influito sul successo dei Tory. L’unica certezza che rimane per l’Inghilterra è che la Brexit è sempre più vicina. Dopo il tweet di Johnson alla luce del successo mai visto dai tempi di Margaret Thatcher arrivano anche i commenti dalla politica italiana. Il più clamoroso è il messaggio che Matteo Salvini ha diffuso sulla base dei risultati delle elezioni nel Regno Unito. Vediamo cosa ha scritto il leader leghista.

Elezioni Regno Unito, commento Salvini

Le elezioni nel Regno Unito hanno segnato un punto di svolta per la politica europea e hanno definito una netta vittoria della destra conservatrice di Johnson. A tale riguardo, Matteo Salvini ha commentato che se anche in Italia si votasse in questi giorni il risultato sarebbe analogo. “La coerenza e la chiarezza paga – ha aggiunto il leghista -. (Johnson ndr.) ha detto esattamente agli inglesi cosa voleva per loro, come il taglio delle tasse. Gli inglesi hanno avuto la possibilità di votare, mentre noi siamo soggetti ad una minoranza”.

Anche Giorgia Meloni sulla stessa lunghezza d’onda dell’alleato leghista: “Congratulazioni a Boris Johnson per la grande vittoria – scrive su Twitter -. Ancora una volta la coerenza paga, ora la volontà del popolo britannico sarà finalmente rispettata. A noi il compito di difendere gli interessi italiani in un nuovo rapporto di cooperazione con il Regno Unito”.

Giuseppe Conte

Anche il premier italiano si è espresso sul risultato delle elezioni in Inghilterra e prima di entrare all’Eurosummit ha detto. “Ho fatto già le congratulazioni all’amico Boris Johnson, siamo rimasti che lui verrà a Roma e io a Londra, confido che potremo incrementare le relazioni commerciali e culturali tra i due Paesi”. Inoltre, “la sua vittoria così netta – ha aggiunto Conte – ci consente di prospettare un’uscita ordinata entro il 31 gennaio come preventivato, poi ci aspetta un negoziato fino al 31 dicembre dell’anno prossimo per il commercio e sarà difficile, perché i tempi sono stretti, ma confidiamo che i lavori preparatori lo porteranno a compimento facilmente”.

Paolo Gentiloni

Il commissario europeo Paolo Gentiloni, invece, sceglie Twitter per fare il suo commento e auspicio sugli scenari futuri dell’Unione: “Vince Johnson cavalcando l’onda di Brexit. Perde l’illusione di una sinistra nostalgica. Speranza e fiducia nell’Unione europea. Oggi più che mai”.

Matteo Renzi

Infine, anche il leader di Italia viva ha commentato i risultati elettorali britannici così: “La sinistra radicale, quella estremista, quella dura e pura è la migliore alleata della destra. Continuate pure ad insultare Blair e tenervi Corbyn: alla fine così vince la destra più radicale. E alla fine la #Brexit sarà colpa anche di questo Labour“.

Romano, del Pd, annuncia invece pessime notizie per la Gran Bretagna: “La vittoria di Boris Johnson è una pessima notizia per la Gran Bretagna, perché sancisce il definitivo divorzio di quel grande paese dall’Unione europea e segna il rilancio di una destra chiusa all’integrazione sovranazionale e dominata dal populismo. Ma le elezioni britanniche sono un monito anche per la sinistra italiana”