Elezioni in Germania, le reazioni a Bruxelles

·1 minuto per la lettura

Le reazioni a Bruxelles per i risultati delle elezioni tedesche sono andate dal sollievo alla soddisfazione: i partiti europeisti del centro continueranno a dominare la politica tedesca per i prossimi quattro anni.

Nessuna dichiarazione ufficiale della Commissione, ma il vicepresidente Frans Timmermans si è congratulato con il collega socialdemocratico Olaf Scholz per un "risultato importante".

Lo stesso ha fatto David Sassoli, presidente socialista del Parlamento europeo, invocando una ripresa sociale e verde.

Ma per questo, anche i liberali favorevoli all'austerità (FDP) devono essere a bordo.

Jacob Kirkegaard, German Marshall Fund: "Non è un segreto che il leader dell'FDP vorrebbe essere ministro delle finanze tedesco. Ma, ovviamente, non è nemmeno una regola, che debba essere il ministro delle finanze tedesco a rappresentare la Germania all'Ecofin o all'Eurogruppo".

Prima delle elezioni, i liberali hanno annunciato ciò che non avrebbero sottoscritto: nuove tasse o nuovo debito. Cose che Verdi e Scholz stanno valutando per portare più giustizia sociale in Europa.

Cosî Rafael Loss, Consiglio europeo per le relazioni estere: "Penso che vedremo il governo guidato da Olaf Scholz essere più aperto nei confronti di Emmanuel Macron nel campo delle riforme sociali e della riforma del progetto europeo".

Resta da vedere se queste differenze possono essere risolte.

Gli analisti considerano questa coalizione come il prossimo più probabile governo in Germania.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli