Elezioni Giappone, Koike ammette la sconfitta e si scusa

Mos

Roma, 22 ott. (askanews) - La leader della nuova formazione giapponese Partito della Speranza (Kibo no to), la governatrice di Tokyo Yuriko Koike, ha ammesso oggi la sconfitta nelle elezioni per la camera bassa nipponica, che vede secondo gli exit poll un'ampia vittoria del Partito liberaldemocratico del premier Shinzo Abe, e ha spresso le sue scuse per la stessa.

Koike, che era accreditata come l'anti-Abe, non ha personalmente concorso alle elezioni e ha parlato da Parigi, dove si trova per un vertice dei sindaci delle megalopoli mondiali.

"Si prospetta un esito molto difficile" per il Partito della speranza, ha ammesso Koike, la quale ha dato la colpa alla scarsa affluenza alla pioggia torrenziale portata dal supertifone Lan sul Giappone. "Penso - ha continuato - che si tratti di un risultato particolarmente pesante, che dovremo analizzare in maniera molto attenta. Io mi voglio scusare se con le mie parole e comportamenti ho dato una sensazione sgradevole".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità