Elezioni in Brasile, al via il ballottaggio tra Lula e Bolsonaro

Former Brazil's President and presidential candidate Luiz Inacio Lula da Silva and Brazil's President and candidate for re-election Jair Bolsonaro attend a Presidential Debate ahead of the runoff election, in Sao Paulo, Brazil, October 16, 2022. REUTERS/Mariana Greif
Elezioni in Brasile, al via il ballottaggio tra Lula e Bolsonaro REUTERS/Mariana Greif

Elezioni in Brasile, è iniziato il conto alla rovescia: chi sarà il nuovo presidente? Al via il ballottaggio tra il leader di destra Jair Bolsonaro e l'esponente di sinistra Luiz Inácio Lula da Silva.

VIDEO - Chi è Bolsonaro

Domenica 30 ottobre si è aperto il ballottaggio tra Luiz Inácio Lula da Silva e il presidente uscente Jair Bolsonaro. Tra i due è un testa a testa sempre più acceso, come testimoniato dagli ultimi sondaggi in cui il leader di sinistra Luiz Inacio Lula da Silva (Pt) si vede rincorso, se non in alcuni casi tallonato, dal rivale politico Jair Bolsonaro. Per gli analisti è "una partita ancora aperta" e non si sentono di escludere un epilogo a sorpresa.

Al primo turno il leader del Pt aveva ottenuto il 48,43% dei voti (57.259.504) contro il 43,2% del candidato del Pl (51.072.345), conquistando 14 stati, contro i 13 di Bolsonaro. Una vittoria mancata per uno scarto di circa 6 milioni di suffragi, in un Paese da oltre 150milioni di elettori.

L'Occidente progressista preme per Lula, ma il quadro che emerge dal colosso sudamericano non è altrettanto nitido. Nel loro ultimo giorno di campagna elettorale intanto, i due candidati si sono spinti nei due territori chiave del Paese, per cercare di convincere gli indecisi, che al primo turno erano circa 20 milioni. Bolsonaro è andato nel Minas Gerais, un collegio da 21 milioni di abitanti, conquistato da Lula alla tornata del 2 ottobre. Il leader del Pt, invece, ha scelto lo stato di San Paolo, da 34,6 milioni di elettori, territorio dove prevale Bolsonaro, appoggiato anche dal governatore Rodrigo Garcia.

LEGGI ANCHE: I due candidati alla presidenza non si sono risparmiati offese e durissimi attacchi personali

Si tratta di una delle elezioni più polarizzate della storia del Paese. Nell'ultimo sondaggio pubblicato da Datafolha, Lula appare in vantaggio. Contando solo le intenzioni di voto valide, l'esponente del Pt in corsa per il suo terzo mandato ha il 52%, mentre Bolsonaro, in cerca della riconferma, si ferma al 48%. Tuttavia il margine di errore - segnala l'istituto - è di circa due punti percentuali, con la possibilità di un pareggio tecnico, ma "con una maggiore probabilità che Lula sia in vantaggio".