Elezioni legislative Francia 2022, astensione oltre il 52%

(Adnkronos) - Elezioni legislative in Francia, 'vince l'astensione'. Secondo le ultime stime al primo turno il tasso sarebbe stimato al 52,8% dalle proiezioni Ipsos per France 24. Si tratterebbe di un record assoluto per le politiche francesi.

"Il nostro primo dovere collettivo è ridurre l'astensionismo" ha commentato il primo ministro francese, Elisabeth Borne, parlando dei dati sul primo turno in cui "oltre un francese su due non è andato alle une". Borne si è quindi rivolta "a tutti coloro che si sono astenuti", esortandoli a "credere nella forza del loro voto e a far sentire la loro voce domenica prossima".

PROIEZIONI - Testa a testa al primo turno delle elezioni legislative in Francia tra 'Ensemble!', il partito del presidente Emmanuel Macron e la coalizione di sinistra Nupes, che dalle proiezioni Ipsos per France24 avrebbero conquistato il 25,2% delle preferenze ciascuno. Terzo posto per il Rassemblement National di Marine Le Pen, al 18,9%.

MELENCHON - Jean-Luc Mélenchon ritiene che il partito del presidente Emmanuel Macron "sia battuto e sconfitto" al primo turno delle elezioni legislative. "Alla fine di questo primo round, la Nuova Unione Popolare Ecologica e Sociale (Nupes) esce in testa. Sarà presente in più di 500 circoscrizioni al secondo turno", ha detto il leader della sinistra commentando le prime proiezioni sui risultati delle elezioni. "Per la prima volta nella Quinta Repubblica, un presidente neoeletto non è riuscito a ottenere la maggioranza nelle successive elezioni legislative", ha osservato Mélenchon, invitando gli elettori "ad andare alle urne la prossima domenica", per "respingere definitivamente i disastrosi progetti della maggioranza di Macron".

ZEMMOUR - Il leader di estrema destra Éric Zemmour non è riuscito ad arrivare al secondo turno delle elezioni legislative nel collegio elettorale del Var, nel Sud della Francia. Il fondatore di 'Reconquete' con il 23,19% si ferma al terzo posto, dietro alla candidata della coalizione presidenziale 'Ensemble', Sereine Mauborgne, che ottiene 28,51% delle preferenze e al candidato del Rassemblement National, Philippe Lottiaux, che conquista il 24,72% dei voti.

LE PEN - "E' importante non lasciare ad Emmanuel Macron una maggioranza di cui abuserà". Così, al termine del primo turno delle elezioni legislative francesi, Marine Le Pen, leader del Rassemblement National, che secondo le prime stime ha ottenuto il 18,9% delle preferenze.

Lasciando che Macron abbia la maggioranza, "rischiamo di entrare in un tunnel senza luce", ha detto Le Pen, invitando gli elettori dei collegi in cui si scontrano un candidato del partito del presidente Ensemble! e uno di Nupes, la Nuova Unione Popolare Ecologica e Sociale guidata dal leader di sinistra Jean-Luc Mélenchon, “a non scegliere tra i distruttori dall'alto e i distruttori dal basso”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli