Elezioni: Lollobrigida, 'con nuovo governo chiederemo conto di contestazioni a Fdi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 set. (Adnkronos) – "Le continue provocazioni da parte di gruppi organizzati e violenti nelle iniziative elettorali del nostro movimento sono diventate una prassi apparentemente tollerata da chi dovrebbe garantire l’ordine pubblico. In particolare durante i comizi di Giorgia Meloni, leader del primo partito italiano. L’incapacità del ministro Lamorgese è nota, cominciamo però a pensare che non si tratti solo di questo. Vi è forse il tentativo di lasciare larghe le maglie della sicurezza e consentire che accadano incidenti finalizzati a spaventare gli elettori? Sarebbe gravissimo". Lo afferma il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

"Ancora una volta -aggiunge- facciamo appello a tutte le forze democratiche perché il confronto politico si eserciti nei limiti delle norme, ma non possiamo non chiedere contestualmente un richiamo alla responsabilità di prefetti e questori. Con la fine di questo governo e all’insediamento del nuovo, chiederemo conto, con puntuali atti ispettivi previsti per legge, dei comportamenti di chi per competenza avrebbe dovuto e, a nostro avviso potuto, evitare la grave e continua turbativa di manifestazioni pubbliche autorizzate”.