Elezioni Lombardia, Fontana verso ricandidatura: "Ufficialità a ore"

(Adnkronos) - L’ufficialità della ricandidatura con il centrodestra per le regionali in Lombardia "credo sia una questione di poche ore", a confermarlo è lo stesso governatore lombardo, Attilio Fontana, a margine dell’esposizione dell’auto della scorta di Giovanni Falcone 'Quarto Savona Quindici' in piazza Città di Lombardia, a Milano.

Una riconferma sostenuta da tutto il centrodestra. "I leader del centrodestra - affermano in una nota - come a più riprese anche singolarmente dichiarato, riconfermano il presidente Attilio Fontana come candidato della coalizione per le prossime elezioni regionali in Lombardia. Il valore del centrodestra unito, la nostra compattezza e la nostra coerenza sono la garanzia per proseguire il cammino comune di buongoverno, basato sulla centralità dei bisogni dei cittadini e delle comunità".

Quanto al presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, con la quale Fontana si è sentito spesso in questi mesi in merito alla propria ricandidatura, il governatore lombardo ha precisato di averla sentita non nelle ultime ore ma "15 giorni fa".

A sparigliare, dopo le dimissioni dalla stessa giunta Fontana, potrebbe essere la candidatura di Letizia Moratti con il Terzo Polo. "Non mi preoccupa - afferma però il governatore - come ho già detto questo mi lascia un po’ perplesso ma a me va benissimo".

Mentre sul ritiro dell’economista e senatore del Pd, Carlo Cottarelli dalla corsa con il centrosinistra, Fontana è netto: "Ho già detto che non penso a casa d’altri ma penso a casa mia. La cosa che mi interessa è che alle mie spalle ci sia il centrodestra compatto che mi sostiene e che mi permetterà di fare una bellissima campagna elettorale. In casa d’altri ci pensano loro".