Elezioni: Lupi, 'basta delegittimazioni, siamo col Ppe e centrodestra non è Orban'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 set. (Adnkronos) – "La nostra posizione sull’Ungheria è chiara e netta ed è quella del Partito Popolare Europeo. Ma l’Italia non è l’Ungheria e Giorgia Meloni non è Orban. Creare un clima di allarme ed evocare crisi e scenari apocalittici in caso di vittoria del centrodestra, oltre a non portare alcun vantaggio in campagna elettorale, è un danno per l’Italia, per la nostra immagine e per le nostre imprese. È stato proprio il presidente del Ppe Weber, venuto in Italia a dare il suo appoggio a Noi Moderati, a dire che in Europa non c’è alcuna preoccupazione per la vittoria del centrodestra. La sinistra, dunque, la smetta con questa campagna di delegittimazione assurda e contraria agli interessi nazionali”. Lo afferma il capo politico di Noi Moderati Maurizio Lupi.