Elezioni: Lupi (Nm) a 'Paris Match', 'c.destra compatto su Ucraina e sanzioni'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 set (Adnkronos) – "La nostra coalizione è totalmente a fianco dell’Ucraina. Su questo non ci sono dubbi. Noi pensiamo che sia un dovere non cedere al ricatto energetico messo in atto dalla Russia e sostenere la politica europea delle sanzioni”. Lo dice Maurizio Lupi, capo politico di Noi Moderati, intervistato da Paris Match.

"Chiunque sia il leader che guiderà la coalizione il giorno dopo le elezioni dovrà tenere conto del patto di governo. È sempre stato così e il nostro sentimento europeo non è mai stato minato -spiega Lupi-. Piuttosto chiediamoci perché dal 2008 a oggi il centro del centrodestra ha perso 12 milioni di voti. La questione per noi è sapere come recuperare questi elettori. Noi lavoriamo e costruiamo per questo la nostra offerta moderata”.

Proseguiranno i buoni rapporti tra Parigi e Roma? "Il Parlamento europeo è stato chiamato a esprimersi sulla tassonomia delle fonti di energia compatibili con l’inquinamento. Gas e nucleare sono stati aggiunti alle energie rinnovabili. La nostra coalizione di centrodestra si è espressa a favore di questa disposizione. I partiti di sinistra pur dentro la maggioranza che sostiene Mario Draghi hanno votato contro. Questo ci avvicina alla Francia, che produce il 70% della sua energia grazie al nucleare”, dice Lupi.