**Elezioni: Magi (+Ue-Az.), 'impossibile presentare liste, è problema di democrazia'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 lug (Adnkronos) – "Una situazione grave, gravissima". Lo dice Riccardo Magi, deputato del gruppo Misto (componente +Europa-Azione-Radicali italiani), parlando delle disposizioni previste per la raccolta delle firme per la presentazione delle liste in vista delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre.

"C'è un problema di parità di condizioni di accesso alla competizione elettorale e, quindi, un problema di democrazia -spiega all'Adnkronos Magi, che più volte in passato ha posto il problema di una riforma delle norme per elezioni e referendum-. Chi oggi volesse promuovere una lista, in tempi così stretti, nei fatti è impossibilitato a farlo. Si tratta di raccogliere 37mila firme per la Camera nei vari collegi elettorali e 19mila per il Senato sempre nei vari collegi. Anche considerando il dimezzamento previsto nel caso in cui la legislatura finisce prematuramente, come in questo caso, resta sempre un numero di firme alto da raccogliere in queste condizioni prima della fine di agosto".

Questo perchè, come sottolinea ancora il deputato del Misto, "anche se già in passato si era posto questo problema, mai si era verificato di conoscere la data del voto con così poco preavviso e mai che il tutto si debba fare in piena estate, con condizioni climatiche proibitive e con il Covid in circolazione".

(Adnkronos) – Magi invoca una soluzione: "La mia proposta di adottare la firma digitale, avanzata in questa legislatura ma respinta, sarebbe stata la vera apertura verso la democratizzazione e la garanzia di una parità di accesso alla competizione elettorale, specie in un momento come questo".

Si potrebbe pensare a un intervento legislativo in extremis? "In passato è stato fatto, si sono ridotte le disposizioni previste in questi casi, però mai ci si era trovati in queste condizioni: un governo in carica solo per il disbrigo di affari correnti e le Camere sciolte. Certo, servirebbe intervenire".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli