Elezioni: Marattin posta video candidata under 35 Pd, 'c'era una volta il partito del lavoro'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 ago. (Adnkronos) – "C’era una volta il partito del lavoro. Non è un thread polemico, a maggior ragione verso candidati giovani, di cui la politica ha bisogno. Ma anche qui è utile fare chiarezza. Che cosa intende esattamente Rachele Scarpa, che al 100% sarà eletta parlamentare Pd?". Lo scrive Luigi Marattin di Iv su twitter postando un video della 25enne Rachele Scarpa, capolista Pd in Veneto, uno dei volti nuovi nelle liste dem e già finita tra le polemiche per alcuni post su Facebook su Israele.

Continua Marattin: "Dice che 'dobbiamo interrompere quel circolo vizioso per cui il lavoro è l’unico mezzo di sostentamento per le persone'. Che cosa significa? Che lo debba invece essere la rendita, dietro cui non c’è produzione, crescita, occupazione? Oppure il sussidio? E in quel caso, chi produce il reddito necessario per creare e distribuire il sussidio? Altri 'mezzi di sostentamento', sul momento, non me ne vengono in mente".

"Noi di Italia Viva e Azione invece non abbiamo dubbi: l’Italia si salva solo se rimettiamo al centro le ragioni di chi lavora e produce, non nella logica del conflitto redistributivo, ma in quella della scommessa della crescita economica, in un paese che ha passato troppo tempo a pensare come redistribuire un reddito che non riusciva più a produrre. La dignità del lavoro deve essere salvaguardata da un salario minimo, da un sistema di relazioni industriali adatto a questo secolo, da un fisco meno opprimente, da un mercato del lavoro in cui entri se conosci qualcosa, non se conosci qualcuno. Del 'lavoro' – come dipendente, come autonomo, come imprenditore – non ci si deve mai vergognare. Noi su questo non abbiamo né dubbi, né ripensamenti. Altri, non so".