Elezioni, Occhetto: "Sardine hanno risvegliato sinistra sonnolenta e apatica"

webinfo@adnkronos.com

Il successo di Bonaccini? "Lo speravo, più che aspettarmelo, poi con l'ingresso sulla scena delle sardine la speranza si è rafforzata, perché più che ampliare il fronte della sinistra e distruggere la destra, speravo che avrebbero risvegliato una sinistra sonnolenta e apatica, disabituata alla lotta politica, e così è avvenuto". All'AdnKronos, Achille Occhetto, ultimo segretario del Pci, commenta il voto in Emilia Romagna. Per Occhetto Salvini "ha commesso alcuni errori", sia "di comunicazione, tema su cui anche la sinistra lo considerava forte", sia di "tipo politico". 

"Aveva - attacca il fondatore del Pds - dimostrato di essere zero per l'operatività politica, già da ministro dell'Interno". Ma soprattutto "sulla comunicazione politica, è andato a sbattere contro quel muro che voleva capovolgere, mettendo in campo l'idea di voler liberare l'Emilia, la sua citofonata, e il tentativo di distruggere 50 anni di storia, tutte cose che hanno determinato una reazione, non solo delle sardine". 

"Nello stesso tempo non va sottovalutato il successo Pd, l'Emilia era già stata persa alle elezioni europee, c'è ora una riconquista che va tenuta presente", conclude Occhetto.