**Elezioni: Paragone (Italexit), 'su firme liste intervenga Mattarella o in piazza senza sconti'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 lug (Adnkronos) – "O il presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiede una drastica riduzione delle firme da raccogliere oppure sarà chiaro che il suo bis al Colle serve ad anestetizzare la democrazia". Lo dice Gianluigi Paragone, senatore e leader di Italexit, a proposito delle firme per presentare le liste alle elezioni del 25 settembre.

"Vogliono impedire a Italexit di partecipare alle elezioni", aveva scritto sui suoi social Paragone denunciando il fatto che il suo movimento sia rimasto escluso dal novero dei partiti presenti in Parlamento esonerati dall'obbligo di raccolta delle firme, secondo le norme dell'ultimo Dl elezioni.

"Chiediamo chiarezza per salvare il diritto di rappresentanza in un Parlamento più leggero. L’Italia che si oppone ha diritto di stare nelle istituzioni oppure la organizzeremo nelle piazze senza alcuno sconto", spiega Paragone all'Adnkronos.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli