Elezioni: Pd, '1000 piazze per l'Italia, mobilitazione per lavoro e lotta alla povertà'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 set (Adnkronos) – Prosegue oggi e domani l’iniziativa “1000 piazze per l’Italia”, la campagna di mobilitazione che coinvolge in tutta Italia militanti, volontari ed elettori dem, oltre alle candidate e ai candidati della lista “PD – Italia democratica e progressista” sulle tre priorità per il Paese. Lo rendo noto il Pd.

Dopo il caro bollette e la scuola, in questo weekend,17 e 18 settembre, presenteremo le nostre proposte per il lavoro e per la lotta alla povertà, prosegue il Pd. Tra i punti qualificanti del programma Pd sul lavoro, l'introduzione del salario minimo, la riduzione delle tasse sul lavoro per alzare gli stipendi fino a una mensilità in più, il Nuovo contratto di primo lavoro a tasse zero per gli under 35, stop agli stage gratuiti, il potenziamento degli incentivi per le imprese che creano lavoro, un piano di assunzioni nella PA con 300.000 nuovi dipendenti entro il 2024 e almeno altri 120.000 entro il 2029, il potenziamento del reddito di cittadinanza.

Ancora, prosegue il Pd, più sostegno alle famiglie numerose, la possibilità di sommare per un periodo limitato sussidi e stipendio, per incentivare la ricerca di lavoro, mense scolastiche gratuite per bambine e bambini, reddito alimentare: dalla lotta agli sprechi nella grande distribuzione, pacchi alimentari alle famiglie che ne hanno bisogno, 500.000 nuovi alloggi popolari in 10 anni, il potenziamento del Fondo di garanzia mutui per la prima casa e contributo affitti di 2.000 € per studenti e lavoratori under 35, più soldi alla sanità pubblica, investimenti nella medicina territoriale e più medici di Medicina generale.