Elezioni: Pd contro video Mallegni (FI) su casalinghe, 'ecco i talebani d'Italia'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 set (Adnkronos) – Alla sinistra moglie, incinta, alle prese con asse e ferro da stiro. Alla destra mamma china sul pavimento e armata di aspirapolvere. Al centro, Massimo Mallegni, senatore uscente e candidato di FI: "Approveremo una legge per dare uno stipendio o una pensione alle nostre mogli e alle nostre mamme", promette. Il video non è risultato indifferente al popolo dei social, che in queste ore lo sta rilanciando (benchè nella Tl di Twitter di Mallegni non sia più reperibile) non per esaltarlo ma per stigmatizzare lo stereotipo mamma/madre casalinga.

Sono soprattutto le esponenti del Pd a criticare il video: "Nonostante Meloni faccia di tutto per mostrarsi a capo di una coalizione moderna, per la destra il modello della donna è l'angelo del focolare. Questa si chiama fuffa reazionaria. Ridicoli", scrive su Twitter Chiara Gribaudo, deputata dem.

"Le donne italiane devono essere pagate per restare chiuse in casa a fare le pulizie, quelle rom vanno cacciate dalle città. In due video un esponente di Fi e uno della Lega dimostrano chi sono i talebani d'Italia. Misoginia e pulizia etnica, è la destra peggiore di sempre", sottolinea Laura Boldrini abbinando lo spot di Mallegni al video appello elettorale in cui l'esponente leghista Alessio Di Giulio, riprendendo una donna rom in strada a Firenze, chiede il voto per la Lega "per non vederla mai più".