Elezioni regionali Emilia-Romagna 2020: circoscrizioni e liste

Elezioni regionali Emilia-Romagna 2020 circoscrizioni

Come per tutte le elezioni, anche per le regionali che si terranno in Emilia-Romagna il 26 gennaio 2020 il territorio della regione sarà diviso in circoscrizioni.

Elezioni regionali Emilia-Romagna 2020: le circoscrizioni

Determinare quali siano nella regione che si appresta a rinnovare il suo Consiglio è semplice. Si tratta infatti delle nove province, ognuna delle quali corrisponde ad una circoscrizione:

  • Bologna
  • Ferrara
  • Forlì-Cesena
  • Modena
  • Parma
  • Piacenza
  • Ravenna
  • Reggio Emilia
  • Rimini.

Ognuno dei sette candidati alla presidenza della regione avrà delle liste circoscrizionali collegate. In ciascuna di esse può esserci un numero di candidati non superiore al numero dei consiglieri da eleggere in una singola circoscrizione e non inferiore ad un terzo degli eletti. Va ricordato che non è necessario che le liste che appoggiano un candidato presidente si presentino in tutte le nove parti del territorio. La maggior parte dei candidati è sostenuta da una sola lista, differentemente da quanto avviene per Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni, che vantano il sostegno di sei liste a testa.

Elezioni regionali Emilia Romagna: le liste

Quelle schieratesi per Stefano Bonaccini sono: Partito Democratico, Bonaccini presidente, Emilia-Romagna coraggiosa, +Europa, Europa Verde e Volt.

Lucia Borgonzoni è invece collegata alla Lega, partito a cui appartiene, a Fratelli d’Italia, Forza Italia, Borgonzoni presidente, Giovani per l’ambiente e Cambiamo! – Popolo della famiglia.

Sono loro che, secondo tutti i sondaggi effettuati, si contendono il ruolo di prossimo presidente della regione. Tra chi ritiene che il vantaggio spetti al candidato del centrosinistra e chi all’avversaria, le loro percentuali sarebbero vicinissime.

Come sempre accade con i candidati del Movimento Cinque Stelle, Simone Benini sarà supportato solamente dai pentastellati.

Stefano Lugli sarà invece sostenuto dalla lista L’Altra Emilia Romagna di cui fanno parte Rifondazione comunista, partito di cui è segretario regionale, il Partito comunista italiano e il Partito del Sud.

Marta Collot verrà sostenuta da Potere al popolo, Laura Bergamini dal Partito comunista, Domenico Battaglia, rappresentante dei no vax, da Movimento 3V-Vaccini Vogliamo Verità.