Elezioni regionali Lombardia, Cottarelli: "Ticket con Moratti? Parliamone"

(Adnkronos) - "Io non sono ancora candidato, ho solo dato la mia disponibilità e ho detto che serve una coalizione sufficientemente ampia e un programma condiviso. Quanto al Ticket con Letizia Moratti, sono cose che leggo sui giornali, ma visto che qui oggi ci siamo tutti e due, potremmo anche parlarne". Lo ha detto Carlo Cottarelli, a margine della manifestazione organizzata a Milano dal Terzo Polo per sostenere il popolo ucraino, in vista delle elezioni regionali in Lombardia.

A chi gli chiede se ritenga possibile riuscire a lavorare insieme con la ex vicepresidente della Regione Lombardia, Cottarelli risponde: "La questione non è se mi troverei bene con lei, che è una donna di grande esperienza. E’ che vorrei capire bene cosa vuol dire lavorare 'in ticket' con la Moratti". In ogni caso, conclude, "fino ad ora nessuno mi ha telefonato, se qualcuno verrà da me a chiedermi di parlare, non avrò problemi".

Moratti, accolta sotto al palco dagli organizzatori, ha incontrato Carlo Cottarelli, oggi da molti definito candidato in pectore del Pd per la guida della Lombardia alle prossime elezioni regionali. Tra di loro una cordiale stretta di mano.

"Bisogna decidere da che parte stare e chi sostenere", ha detto Moratti. "Credo -ha aggiunto Moratti- che tutti vogliamo la pace in Ucraina, ma una pace senza giustizia non può esistere. Il popolo ucraino è stato aggredito, l’Europa lo sostiene e l’ha sostenuto. Essere qui oggi significa riaffermare un sostegno vero, concreto che possa permettere all’Ucraina di avere una pace giusta". Tempestata poi di domande su quando intenda sciogliere la riserva sulla sua candidatura alle prossime elezioni regionali in Lombardia e sul possibile ticket con Cottarelli, la ex vicepresidente della Regione si è allontanata senza rispondere.