Elezioni: Renzi, 'non prendiamo lezioni di antimafia da Scarpinato'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 set. (Adnkronos) – “Io quando penso a Roberto Scarpinato penso alle pagine di Luca Palamara. Il sistema Montante, le raccomandazioni. Noi non prendiamo lezioni di antimafia da chi come Roberto Scarpinato ci cela il suo rapporto con Montante e siamo costretti a leggerlo sul libro di Palamara". Lo ha affermato Matteo Renzi, durante un'iniziativa elettorale a Palermo.

"Noi -ha aggiunto- non prendiamo lezioni da queste persone ma dai tanti uomini e donne delle Forze dell’Ordine, dell’associazionismo che tengono accesa la fiamma dell’antimafia a 30 anni dalla strage di Capaci. La guerra a Falcone non l’ha fatta la politica ma la mafia. La denigrazione della sua figura l’hanno fatta però alcuni suoi colleghi. Leggetelo il libro di Martelli sui depistaggi. È stato fatto un processo fasullo sulla morte di Borsellino. Pretendiamo di avere la verità per quei giudici che hanno dato la vita per la lotta la mafia. Per combattere l’illegalità non si prendono le figurine come fa Conte ma se le si prendono almeno devono funzionare. Scarpinato non ha mai risposto alle pagine Palamara e fa a noi la morale dal palco della festa del 'Fatto Quotidiano'? Questo è il moralismo dei senza morale".