Elezioni, Rizzo: "Partita alleanze gestita da Letta è miseria della politica, nessuna idea di Paese"

(Adnkronos) - La Sinistra Italiana ha dato l'ok all'intesa elettorale con il Partito democratico, ma provando a includere anche il Movimento 5 Stelle. Dal Nazareno precisano però che il perimetro delle alleanze non cambia. "Fratoianni deve salvare l'apparenza. Gli rivolgerei il saluto se una volta nella vita avesse uno scatto di dignità". Marco Rizzo, Pc-Italia Sovrana e Popolare, non usa mezzi termini nel commentare la partita delle alleanze gestita dal segretario del Partito democratico Letta, un'impresa che definisce "miseria della politica. Sono due settimane che parlano di seggi senza una idea di Paese. Avete visto gli occhi terrorizzati di Fratoianni? - domanda - Si vede che è in ballo il suo posto".

"E non è che la Meloni con il centrodestra siano meglio - precisa - Hanno votato tutti, dalla leader di Fdi a Conte per le sanzioni, l'invio di armi, la guerra; hanno inciso su temi di politica estera che hanno una ricaduta disastrosa e diretta sull'economia e sulla società italiana di proporzioni mai viste dal dopoguerra in poi. E se la sono suonata e cantata - incalza - cambiando la legge elettorale a maggio, costruendola come abito su misura su tutti i partiti da Azione di Calenda a Lupi, esonerati dalla raccolta firme. Il consiglio che gli do è di fare un unico partito con la Meloni, perché noi siamo un'altra cosa. Infatti - sottolinea - noi a differenza loro dobbiamo tirare su 50mila firme, ma non ci spaventiamo; La nostra alleanza politica le sta raccogliendo al di là di quanto prevedono i sondaggi pilotati. Siamo all'opera da un giorno e mezzo ed oggi abbiamo già terminato a Bologna". (di Roberta Lanzara)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli