Elezioni Roma, Bonolis: "Non ho votato, cambiare sindaco è passo avanti"

·1 minuto per la lettura

"Non ho votato. Sono contento perché abbiamo cambiato sindaco, è già un passo avanti". Paolo Bonolis è stato spettatore interessato nelle elezioni comunali di Roma, vinte dal nuovo sindaco Roberto Gualtieri. "Non ho votato. L'unico sindaco che ho votato è stato Veltroni nel 2001 e nel 2006. Non ho votato perché non conosco" Gualtieri e Enrico Michetti, candidato del centrodestra. "Entrambi hanno detto le stesse cose: 'Faremo di roma una città migliore’. Sono contento perché abbiamo cambiato sindaco, è già un passo avanti. Probabilmente i problemi erano troppo grandi per la signora Raggi. Se Gualtieri facesse bene, lo votereiì per il secondo mandato", dice Bonolis a Cartabianca, soffermandosi in generale sulla politica odierna. "Prima era tutto più comprensibile e più chiaro. Non riesco più a distinguere questa melassa, vedo interpreti politici troppo presi dal ruolo in questa commedia: vedo cambi di posizione, resto confuso e non riesco a percepire una verità. La politica prima cercava di convincere, ora parla alla pancia e non alla testa: è una gigantesca rissa", dice.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli