Elezioni Roma, Gualtieri: "Con Calenda e Raggi non cerco accordi sottobanco"

·1 minuto per la lettura

"Con Conte c'è un rapporto di stima reciproca, abbiamo collaborato in momenti difficilissimi per il Paese e mi pare che sia lui sia il M5S abbiano fatto una chiara scelta di campo. Mi auguro che, come dice Letta, la convergenza sarà naturale". Lo afferma il candidato di centrosinistra a sindaco di Roma Roberto Gualtieri in un'intervista a 'la Repubblica' in vista del ballottaggio. Gualtieri, riguardo allo sfidante del centrodestra Enrico Michetti, sottolinea: "Ci sono tanti moderati che nutrono forti perplessità sul candidato di Meloni e Salvini: su tanti temi, dai vaccini al Green Pass all'Europa, non sono d'accordo con lui e noi per vincere ci rivolgeremo anche a loro".

La sindaca uscente Virginia Raggi "molto sportivamente mi ha telefonato, Calenda ancora non l'ho sentito ma sono certo che ci parleremo presto - continua -. Io non cerco accordi sottobanco né con l'una né con l'altro, e neanche loro. Come ho già detto non farò apparentamenti, hanno entrambi ottenuto un risultato significativo e questo gli va riconosciuto, ma si deve partire dai valori e dai contenuti. È su questa base che farò un appello a tutti gli elettori, su nient' altro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli