Elezioni: Salvini, 'd'accordo con Meloni ma mi stupiscono ritardi nello stanziare soldi'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 set. (Adnkronos) – "Io non do patenti, con Giorgia vado d'accordo sostanzialmente su tutto, ci stiamo preparando a governare questo Paese per i prossimi cinque anni. Devo dire che questa prudenza, questi rinvii e ritardi nello stanziare i soldi per aiutare gli italiani in difficoltà a pagare le bollette della luce e del gas mi stupiscono. Aiutare le persone a vivere è un dovere: è meglio mettere 30 miliardi a debito adesso e salvare un milione di posti di lavoro". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini a Rtl, rispondendo alle parole di Di Battista che definisce la Meloni 'draghiana' sullo scostamento di bilancio.

"Chiedo ai responsabili economici di Fratelli d'Italia e del Partito democratico – conclude – firmiamolo insieme questo decreto energia, poi ci dividiamo sul resto. Durante il Covid ne abbiamo messi 180 miliardi di scostamenti di bilancio, adesso è uguale: rischiamo di svuotare le fabbriche, i centri commerciali di lavoratori".