Elezioni: a settembre al voto con election day, decreto ora al Senato/Adnkronos

Elezioni: a settembre al voto con election day, decreto ora al Senato/Adnkronos

Roma, 15 giu. (Adnkronos) – Election day a settembre per Suppletive in Parlamento, referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari, elezioni regionali e comunali. Alla fine è questa la norma che sintetizza e caratterizza il decreto legge approvato dalla Camera e che ora passa all'esame del Senato, disposizione inserita durante l'esame del provvedimento a Montecitorio e contestata dai comitati referendari, per i quali la consultazione sulla riforma istituzionale non andrebbe confusa con quelle amministrative. Ma a dividere è anche la data che dovrà essere scelta per le urne, non esplicitamente prevista dal decreto, che indica soltanto una finestra, ma che potrebbe essere quella del 20 e 21 settembre.

SUPPLETIVE – Diversa e più articolata tuttavia la genesi del testo, emanato a causa dell'emergenza coronavirus che ha reso necessario il rinvio di alcune elezioni. In primo luogo, in riferimento alle suppletive, il decreto ne fissa il termine per lo svolgimento per i seggi dichiarati vacanti alla Camera e al Senato entro il prossimo 31 luglio, in 240 giorni dalla dichiarazione della vacanza, rispetto ai 90 previsti dalla legge elettorale.

Attualmente è stato dichiarato vacante il 18 marzo scorso il seggio del Senato del collegio 3 della Sardegna. Senza l'emanazione del decreto legge si sarebbe quindi dovuto votare entro ieri. A questa vacanza potrebbe aggiungersi, sempre a palazzo Madama, quella del collegio 9 del Veneto, dopo la morte ieri del senatore di Fdi Stefano Bertacco.