Elezioni sindaco Roma, Gualtieri: "Ballottaggio sarà tra me e Michetti"

·3 minuto per la lettura

Nelle elezioni comunali di Roma, ''penso che il ballottaggio sarà tra me e Michetti e penso che vinceremo noi''. Lo ha detto Roberto Gualtieri, candidato sindaco del Pd, ospite di 'Start' su SkyTg24, aggiungendo che il ''Pd ha svolto una opposizione molto dura ad una Giunta che si è rivelata totalmente incapace. Ho un giudizio molto severo, altra cosa è avere toni civili verso le persone. L'amministrazione Raggi ha fallito, la città cade a pezzi per incapacita del governo politico di questa città. Per questo diciamo di voltare pagina''.

''Roma - sostiene- non deve accontentarsi solo di una manutenzione ordinaria che funzioni. Roma è una grande capitale europea, Roma ha perso occupazione in questi anni perché non ha avuto una strategia di sviluppo''. ''In questi anni le fratture e le disuguaglianze si sono ampliate enormemente. Anche le politiche sociali sono state fatte con il freno mano tirato da questa amministrazione, per cui abbiamo il dramma della casa, il dramma di periferie dove ci sono risorse civili e umane straordinarie e un degrado che può essere rovesciato''.

Quanto alle primarie "saranno una bellissima giornata di partecipazione". "Invito tutti i romani e le romane a partecipare numerosi, si voterà tutto il giorno anche on line. Noi chiediamo - ha sottolineato - ai cittadini di partecipare non solo per scegliere ma anche per concorrere a questa grande battaglia. Una città come Roma si governa con una partecipazione larga. Girando per la città incontro da una parte degrado ma dall'altra beni comuni gestiti da associazioni di cittadini. Le primarie servono anche a costruire una grande alleanza civica''.

Gualtieri pensa poi che la decisione di Calenda di non partecipare alle primarie sia "una cosa davvero incomprensibile perché vuole essere votato dal centrosinistra però non vuole partecipare alle primarie, dove il centrosinistra sceglie il candidato. Vuole quindi candidarsi contro il candidato del centrosinistra, favorendo oggettivamente la Raggi. E' una posizione politica che spiace ma che gli elettori del centrosinistra hanno capito benissimo, lo vediamo anche dai dati. E' una vicenda difficilmente comprensibile ma che si commenta da sé''.

Quanti soldi arriveranno a Roma da Recovery? ''Ci sono 500 mln per il turismo, ci sono i soldi per le metro e tramvie, che noi abbiamo salvato con un intervento last minute, poi ci sono svariati miliardi che potranno arrivare se Roma si farà trovare pronta con i progetti. Se Roma avrà una efficienza nella presentazione dei progetti e un dialogo con il Governo, non do ancora un numero ma lo darò a breve, potremo avere diversi miliardi di investimenti in pochi anni'', ha poi affermato Gualtieri.

Infine Gualtieri si dice convinto che "le municipalizzate dovrebbero essere attori economici importanti, non dei problemi. Non sono d'accordo sulla privatizzazione di queste aziende, il punto è il rilancio. Se tu cambi 7 amministratori di Ama in 5 anni e nomini uno attuale che non ha alcuna esperienza nel settore poi non ci si può stupire se Ama va male. Poi bisogna individuare partner industriali per sostenere il rilancio e lo sviluppo di queste aziende''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli