Elezioni: Speranza, 'con M5S frattura, messo interesse elettorale davanti a Paese'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 set. (Adnkronos) – "Con i 5 Stelle siamo stati insieme, nel governo Conte e nel governo Draghi. I 5 Stelle per 4 anni e mezzo sono stati il principale partito di governo dell'Italia. Non è un giudizio politico, sono i fatti. Poi nelle ultime ore c'è un tentativo di dire andiamo da soli, stiamo in una posizione di autonomia. Però non si può, con dieci giorni di campagna elettorale, cancellare 4 anni e mezzo…". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un'intervista all'Adnkronos.

"Io continuerò sempre a dire che il mio principale avversario è la destra, quelli che cinguettano con la Le Pen e Orban, ma i 5 Stelle hanno commesso un errore molto grave a far cadere il governo Draghi. Hanno provato sostanzialmente a fare una mossa quella di dire, dopo 4 anni e mezzo da principale partito di governo, facciamo cadere Draghi per riconquistare una nostra originaria proposta antisistema. Non so se gli italiani possono però rimuovere il passato".

"Grillo e Conte hanno fatto una scelta e hanno valutato che unirsi a Lega a Forza Italia nella sfiducia a Draghi poteva offrirgli qualche vantaggio elettorale. Io per storia e cultura politica sono abituato a mettere gli interessi del Paese prima di quelli di partito. Penso quindi che quello sia stato un errore che ha provocato una frattura. Hanno messo i loro interessi davanti al Paese e credo che questo gli italiani lo capiscano benissimo".