**Elezioni: sui social pioggia di critiche a Calenda per accordo con Pd, follower delusi**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 ago. (Adnkronos) – "Agli amici del 'dovevamo rompere', credetemi, mi viene piuttosto naturale. Ma se ci sono le condizioni per costruire, si costruisce". Carlo Calenda ribatte così via twitter ai follower che oggi hanno criticato l'accordo elettorale raggiunto con il Pd.

"Con Bonelli Fratoianni Speranza Orlando Provenzano etc che costruisci?", risponde Francesco Di Santo. Ed ancora Paolo Marongiu. "Ma che condizioni vuoi che ci siano con Leu, SI, Verdi e Di Maio? Carlo permettimi di dire che oggi la scelta presa ha tolto una speranza a molti elettori". E poi Mark: "Per 15 collegi? Fossero stati 30 avremmo apprezzato il gusto per la citazione. PS: mi creda, Azione oggi è finita perchè quel progetto, dentro al minestrone con Di Maio e Orlando non ha senso e non ha nessuna visibilità. E non sa quanto mi dispiace". Maia si dice delusa: "Che delusione sei, Carlo… mi ero iscritto ad Azione per ben altre prospettive… Siete come gli altri…Punto".

Quasi tutti i commenti sono dello stesso tenore. Ma c'è anche qualcuno che apprezza. "Francamente questa è la migliore notizia che sento dalla crisi di governo. In bocca al lupo", scrive Spoopy. E poi Massimiano che si richiama alla legge elettorale: "Ha fatto bene. Si chiama #realpolitik. E si chiama anche #rosatellum. Se vincete, tutti porteranno a casa qualcosa. Quando ci si deve alleare e ci sono sbarramenti e sistemi misti, è così che bisogna fare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli