Elezioni in Umbria 2019, Salvini: “Gli italiani non hanno l’anello al naso”

elezioni umbria 2019 salvini

Gli italiani non hanno l’anello al naso. Non puoi venire due giorni prima del voto a promettere strade, autostrade, ferrovie, soldi ai terremotati, mentre stai lavorando a una manovra di tasse e tassette“. A dirlo è Matteo Salvini, durante un’intervista a Tagadà in cui ha commentato la vittoria del centrodestra alle elezioni in Umbria del 27 ottobre 2019.

Salvini sulle elezioni in Umbria 2019

Ciò che traspare dal risultato elettorale che ha portato alla nomina di Donatella Tesei è, soprattutto, la mancata coesione e “l’abusivismo” dei membri dell’attuale governo, continua Salvini. “Mi sembra evidente che Pd e il M5s non si sopportino. Di Maio ce l’ha con Conte e che Renzi che l’ha con Zingaretti” continua l’ex vicepremier. A chi gli chiede che cosa ha pensato quando ha visto la foto di Narni (in cui sono immortalati i leader dei partiti di maggioranza, il premier Giuseppe Conte e il candidato giallorosso alle elezioni in Umbria 2019, Vincenzo Bianconi), risponde: “Si fanno del male da soli“.

Ora è il momento di “offrire agli umbri prospettive concrete” continua Salvini. “Abbiamo già incontrato i nostri consiglieri dell’Umbria, vediamo di fare il prima possibile una bella giunta sprint e agile. Stamattina abbiamo fatto una riunione sull’Emilia Romagna. I nostri governatori sono venuti a parlare di asili nido, sostegno alle imprese, assunzioni per disoccupati”. Il leader leghista ha accusato gli oppositori di mancare di concretezza e di basare la propria azione politica unicamente su “chiacchiere” e “accuse di nazismo, fascismo, sovranismo. Questi allarmismi non fanno più paura a nessuno perché non ci sono più né fascisti né nazisti“.