Elezioni Umbria, evento Pd-5S con Bianconi

webinfo@adnkronos.com

Tutti in campo per Vincenzo Bianconi: il premier Giuseppe Conte, il capo politico M5S Luigi Di Maio, il segretario dem Nicola Zingaretti e il ministro della Salute, Roberto Speranza. Tutti a Narni per l'evento sulla manovra, alla presenza del candidato dell'alleanza giallorossa per la Regione Umbria.  

"Noi andiamo avanti determinati, siamo con voi'' dice il premier, salutando i presenti. A chi gli fa notare che tutti i riflettori sono puntati sulla Regione in questi giorni, "l'importante è che lo siano anche lunedì, che è quel che conta. Per me da lunedì non cambia nulla, io ci sono per voi e per l'Umbria". Bianconi "questo coraggioso" dice poi ancora Conte, salutando al suo arrivo il candidato delle forze politiche che sostengono il governo. "Ci saremo anche dopo, dopo questa competizione elettorale. Vincenzo noi ti sosteniamo" conclude il presidente del Consiglio. 

BIANCONI - "Diamoci dentro, possiamo cambiare la storia" dice poi il candidato civico di Pd e M5S, suonando la carica e rivolgendosi ai sostenitori fuori all'auditorium San Domenico per l'evento sulla manovra. 

DI MAIO - "Lavorare insieme per un progetto comune è già una vittoria" afferma Di Maio. L'approccio che ha ispirato la manovra economica è quello di "aiutare tutti senza dividere" aggiunge poi il leader politico 5S, parlando della legge di bilancio. 

ZINGARETTI - E per il segretario del Pd Zingaretti "l’Umbria ha bisogno di una svolta e la risposta è Bianconi". In vista delle regionali, sottolinea Zingaretti, è la "scelta nuova". E "quando ci dicono che ci sono differenze dico che è vero, ma siamo insieme perché amiamo l'Italia" aggiunge poi il segretario dem. 

SPERANZA - "Io credo che questa alleanza politica non sia una parentesi, ma che possa rappresentare un investimento strategico per il futuro, che dia risposte, che sia un’alternativa credibile e concreta" dice anche il ministro della Salute ed esponente di Leu, Roberto Speranza. “A me non interessa chi semina odio ma risolvere i problemi reali dei cittadini, sconfiggere le diseguaglianze. Io credo che si possa costruire una vera e grande alternativa” e che l'"esperienza inaugurata con Vincenzo" Bianconi "sia un’esperienza da ripetere e che darà vita a un’alternativa concreta. Io credo, dall’Umbria, che anche da qui possa arrivare un’indicazione".