Elezioni Usa, Biden avanti: Trump non ci sta, via ai ricorsi

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

"I nostri avvocati hanno chiesto un 'accesso significativo', ma a cosa serve? Riguardo l'integrità del nostro sistema e le stesse elezioni presidenziali, il danno ormai è fatto. E' di questo che bisognerebbe parlare!". Si è espresso così Donald Trump in un tweet pubblicato nelle ultime ore mentre Joe Biden sembra a un passo dalla Casa Bianca.

Vai allo speciale Elezioni Usa 2020

Il candidato democratico Biden ha raccolto oltre 3,4 milioni di voti in più di Trump a livello nazionale. E' il dato sul voto popolare diffuso da Fox News, emittente ritenuta vicina ai repubblicani. Secondo la tv, Biden ha ottenuto 72.110.951 (50.4%) preferenze, mentre per Trump hanno votato in 68.643.544 (48%).

Nella contea di Fulton, in Georgia, restano 14mila schede da scrutinare. A precisarlo è stato il responsabile delle operazioni elettorali, Richard Barron, spiegando che si tratta di voti postali. Lo staff di scrutatori ha esaminato in media 3mila schede l'ora, ha aggiunto. Barron, a capo delle operazioni di scrutinio nell'area più popolosa dello stato, che include Atlanta, ha detto di sentire la responsabilità di procedere con la massima velocità possibile. "La Georgia è uno degli ultimi stati non ancora assegnati - ha dichiarato alla Cnn - E' nostra responsabilità fare in modo di concludere le operazioni questa notte se possibile".

In Pennsylvania, uno dei battleground States dove pesa di più il voto postale, si è nel frattempo ridotto costantemente il vantaggio di Trump. Con lo spoglio all'89%, il presidente - secondo la Cnn - è ora al 50,7%, mentre il democratico Joe Biden ha rimontato fino al 48,1%. In termini di voti la differenza tra i due candidati è di 164mila preferenze.

Si è invece ridotto di oltre 10mila voti il vantaggio di Biden su Trump in Arizona, considerata almeno sinora un feudo repubblicano ma 'assegnata' già ieri al candidato democratico. Secondo gli ultimi dati riportati dalla Cnn nella contea più grande dello stato, Maricopa County, all'ex vice presidente vanno 912.585 voti contro gli 838.071 espressi per il tycoon, mentre il precedente conteggio assegnava a Biden 887.457 voti e a Trump 802.160. Si passa quindi da uno scarto di quasi 85.300 preferenze a poco più di 74.500 voti di differenza. La Maricopa County - che ospita la capitale Phoenix - da sola conta più della metà della popolazione dell'intero Stato con 4,5 milioni di abitanti.

Proteste in diverse città

"Non sono qui per dichiarare che abbiamo vinto, ma sono qui per dire che quando il conteggio sarà finito, noi saremo i vincitori", ha detto ieri Biden parlando agli americani da Wilmington, nel Delaware, ricordando che "la democrazia è un pilastro fondante della nostra Nazione". "Il potere è nelle mani del popolo, è il popolo che deve decidere ed è lui che determina chi sarà il presidente", ha aggiunto Biden nel corso di un punto stampa.