Elezioni Usa, Biden: "Numeri sono chiari, vinceremo"

webinfo@adnkronos.com
·3 minuto per la lettura

Non abbiamo ancora risultati chiari, ma "vinceremo questa sfida". Lo ha detto Joe Biden parlando a Washington. "Non possiamo ancora dichiarare la vittoria finale - ha aggiunto - ma i numeri ci dicono che è evidente: vinceremo questa sfida''.

Vai allo speciale sulle Elezioni Usa

Biden parla di ''una netta maggioranza'' e ''oltre 300 voti dei grandi elettori''. "Vinceremo questa gara. Guardate cosa è successo da ieri. In Georgia eravamo indietro, ora siamo in vantaggio e vinceremo quello stato. Ventiquattro ore fa eravamo indietro in Pennsylvania, e vinceremo la Pennsylvania. E ora siamo avanti, ma stiamo vincendo in Arizona, stiamo vincendo in Nevada, qui il ​​nostro vantaggio è raddoppiato", ha sottolineato affermando subito dopo: ''La democrazia funziona. I vostri voti saranno contati tutti. Non mi interessa quanti cercheranno di fermarlo. Non permetterò che accada''.

Ma ''dobbiamo restare calmi e pazienti'', è l'appello di Biden per il quale il tempo di attesa nel conoscere l'esito finale del voto ''non sarà tempo sprecato, sto già pensando al vostro futuro e lavorando per questo''. E ha ammesso che in questo momento negli Stati Uniti ci sono ''tensioni molte elevate'' e che è necessario un ''piano economico per la crescita''.

Quindi un appello a mettere fine alla ''rabbia e ala demonizzazione'' in politica. ''La grande maggioranza dei 150 milioni di americani che hanno votato vogliono che la nostra politica sia libera dal veleno'', ha detto. ''Le persone vogliono unirsi e non dividersi'', ha sottolineato.

"Non sarà facile, ma dobbiamo provarci. La mia responsabilità come presidente sarà quella di rappresentare l'intera nazione e voglio che sappiate che lavorerò tanto per coloro che hanno votato contro di me tanto quanto per quelli che hanno votato per me", ha detto allora Biden. 'Dobbiamo solo ricordare chi siamo. Questi sono gli Stati Uniti d'America. E non c'è mai stato niente, niente che non siamo stati in grado di fare, che non siamo stati in grado di realizzare quando l'avremo fatto insieme", ha aggiunto.

''Voglio che tutti sappiano che dal primo giorno metteremo in atto il nostro piano per controllare questo virus'', ha dichiarato Biden aggiungendo: ''Non possiamo salvare nessuna delle vite che abbiamo perso, ma possiamo salvare molte vite nei prossimi mesi''. ''Non abbiamo tempo da perdere'', ha affermato.

Il vantaggio di Biden su Donald Trump è aumentato in Pennsylvania, riducendosi invece in Arizona. Secondo l'ultimo aggiornamento, nel primo stato il candidato democratico è in testa di 21.705 voti, mentre nel secondo è di 29.861.

Nel frattempo, accogliendo un ricorso presentato dal Partito Repubblicano della Pennsylvania, il giudice della Corte suprema Samuel Alito ha ordinato ai funzionari elettorali di contare in modo separato le schede ricevute dopo l'Election Day, ovvero tra il 4 e il 6 novembre. Nella sua ordinanza, Alito ha affermato che la Corte "non è stata informata del fatto che le linee guida emesse il 28 ottobre fossero state modificate".

Il conteggio delle schede elettorali sta continuando invece nella contea di Gwinnett, in Georgia, dove sono rimasti circa 1.500 voti da scrutinare. Lo ha dichiarato il portavoce della contea Joe Sorenson. I risultati dovrebbero arrivare il 9 novembre, come spiega la Cnn. La legge della Georgia concede al candidato che perde il diritto al riconteggio se il margine di sconfitta è di meno di mezzo punto percentuale del totale dei voti.