Elezioni Usa, 'cuoco di Putin' fondatore gruppo Wagner: "Ho interferito e lo rifarò"

(Adnkronos) - Il fondatore del gruppo Wagner e stretto collaboratore del presidente russo Vladimir Putin, Yevgeny Prigozhin, ha ammesso di aver interferito nelle elezioni americane. E, sul sito Internet della sua azienda Concord, ha annunciato che è pronto a farlo di nuovo. ''Abbiamo interferito, stiamo interferendo e continueremo a farlo'', ha detto Prigozhin. L'uomo d'affari russo è soggetto a sanzioni con l'accusa di aver interferito nelle elezioni americane del 2016.

Il 'cuoco di Putin', fondatore della società di mercenari Wagner, ha parlato delle interferenze nelle elezioni americane in un post su Telegram relativo a una risposta data ai giornalisti alla vigilia del voto di midterm. "Vi risponderò con sottigliezza e delicatamente. Mi scuso ma permetterò una certa ambiguità. Signori, abbiamo interferito, interferiamo e interferiremo", ha detto Progozhin, citato dalla Cnn.

"Attentamente, precisamente, chirurgicamente e a modo nostro, perché sappiamo come fare. Durante le nostre operazioni puntuali, rimuoveremo sia fegato che reni", ha proseguito Prigozhin. Secondo la Cnn non è chiaro fino a che punto le sue affermazioni sarcastiche vadano prese sul serio.

Prigozhin è anche fondatore dell'Internet Research agency, nota fabbrica di troll accusata di interferenze nelle elezioni americane. Per questo motivo è soggetto a sanzioni americane.