Elezioni Usa, Trump insiste su brogli: "Voglio schede cartacee"

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

''Prove statistiche dimostrano brogli elettorali diffusi, molti brogli e irregolarità nel voto possono ribaltare le elezioni. Chiediamo schede elettorali cartacee''. Lo ha scritto Donald Trump su Twitter, citando il caso del ''Wisconsin'' dove, scrive, ''un giorno dopo l'elezione Biden riceve 143.379 voti alle 3:42, quando hanno appreso che stava perdendo ala grande. Questo è incredibile!''.

INtanto un certo numero di funzionari dell'amministrazione Trump, e persone con incarichi politici che hanno lasciato negli ultimi mesi, hanno discretamente cominciato a mettersi in contatto con membri del team di transizione del presidente eletto Joe Biden. Lo rivela la Cnn, citando persone a conoscenza dei fatti. Un segnale, commenta l'emittente, della frustrazione crescente tra chi ha servito nell'amministrazione del presidente in carica di fronte al suo ostinato rifiuto a concedere la vittoria all'avversario e l'ostruzionismo da parte della Casa Bianca. In assenza di un riconoscimento formale dell'esito del voto da parte dell'Amministrazione generale dei servizi, Biden e il suo team rimangono esclusi dai contatti con le agenzie federali, dai finanziamenti destinati a favorire le assunzioni governative per la nuova amministrazione e dall'accesso a briefing di intelligence classificati.

LEGGI ANCHE - Trump: "Brogli ovunque, in Michigan più voti che persone"

Parlando con la Cnn un ex funzionario di Trump ha detto che si sta cercando di anteporre il dovere nei confronti del paese alle considerazioni di parte. I contatti non sono dettagliati come lo sono i briefing formali che si sarebbero dovuti svolgere in presenza di una transizione ufficialmente riconosciuta, hanno detto le fonti, ma almeno possono aiutare i membri del team di transizione di Biden ad avere il senso dei temi in oggetto. Un attuale funzionario dell'amministrazione ha confermato alla CNN "una sensibilizzazione informale" dall'interno del governo di Trump nei confronti della squadra di Biden. "Niente che ci possa provocare guai", ha precisato. ."Solo un'offerta di aiuto. Sanno cosa intendiamo, e quello che possiamo o non possiamo fare o dire".

VIDEO- Chi è Donald Trump