Elezioni, Zaia: un mega pasticcio il voto a settembre

Fdm

Venezia, 9 giu. (askanews) - Per quanto riguarda le prossime elezioni "io non sono assolutamente d'accordo con la soluzione che il Parlamento ha proposto. Vi ricordo che c' sempre un dubbio dietro l'angolo: la finestra inizia dal 20 settembre e finisce il 15 di dicembre ma non ancora fissata la data delle elezioni quindi vorrei ricordare che chi fisser le elezioni per Election Day dovr fare un decreto per indirle e ad oggi non so se ci confermeranno la prima data utile che il 20 settembre". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso del quotidiano punto stampa presso la sede della Protezione Civile di Marghera (Venezia). "E comunque io mi pongo questa domanda - ha aggiunto Zaia -: apriamo le scuole prima del 20 per richiuderle dopo una settimana, le apriamo dopo il 20 per aprirle ad ottobre, dopo sei mesi di chiusura? E' un mega pasticcio fare cos tardi le elezioni". "A me non sembra una grande programmazione ma un pasticcio dettato non dalla fretta ma dalla volont di non andare a votare" ha concluso.