Eliana Frontini, il post della prof di Novara sul carabiniere ucciso

eliana frontini

E’ nell’occhio del ciclone mediatico Eliana Frontini, l’insegnante di Novara a cui è però stata dichiarata la sospensione della sua attività d’insegnamento: la donna non ha riservato affatto belle parole sull’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso con undici coltellate da due ragazzi americani arrivati a Roma come turisti e ad oggi giudicati due assassini. L’insegnante di Novara aveva diffuso sul social network Facebook lo stesso punto di vista che ad oggi nega e rinnega, consapevole ormai dell’enorme polemica scoppiata a seguito delle sue parole.

Eliana Frontini, il post della prof di Novara

“Uno di meno, e chiaramente con uno sguardo poco intelligente, non ne sentiremo la mancanza”. Aveva postato testuali parole Eliana Frontini sul suo account Facebook. Un commento spiacevole e di cui la donna si è subito pentita tant’è che continua a cambiare versione dei fatti. Inizialmente la donna si era semplicemente scusata sostenendo di essersi resa conto del grave errore che stava commettendo subito dopo aver premuto il tasto invia. Ma era ormai troppo tardi.

Ad oggi l'(ex) insegnante di Novara che ha ricevuto la sospensione del suo insegnamento, sostiene che un’altra persona che è pronta ad assumersi le proprie responsabilità aveva in realtà postato quel messaggio al suo posto, entrando nel suo account personale. La donna sostiene di essere pronta a comunicare il nome del vero autore del messaggio pubblicato sul suo account Facebook solo a chi di competenza, quando verrà ascoltata dall’Ufficio scolastico territoriale e dalle altre autorità.