Elicottero disperso tra Modena e Lucca, ricerche in corso sull’Appennino

elicottero disperso Modena lucca
elicottero disperso Modena lucca

Elicottero disperso tra Modena e Lucca: a quanto si apprende, il velivolo trasportava a bordo sei persone, tutte straniere, più il pilota italiano Corrado Levorin ed è svanito in corrispondenza del confine tra le due città. In seguito alla segnalazione, sono state prontamente attivate le ricerche sull’Appennino.

Elicottero disperso tra Modena e Lucca, ricerche in corso sull’Appennino

Nella mattinata di giovedì 9 giugno, intorno alle ore 10:00, un elicottero è decollato in zona Lucca dall’aeroporto di Capannori Tassiginano con sei persone straniere a bordo ed era diretto a Pavullo del Frignano, in provincia di Modena. Poco dopo, tuttavia, l’elicottero si è disperso: l’ultima segnalazione pervenuta collocherebbe il velivolo in corrispondenza delle montagne del Modenese, in prossimità del confine con la Toscana.

In seguito alla notizia dell’elicottero disperso tra Modena e Lucca, sono state immediatamente attivate le ricerche sull’Appennino, al confine tra le due città. Nelle ricerche, sono stati coinvolti i vigili del fuoco e gli uomini del soccorso alpino. In particolare, i vigili del fuoco stanno coordinando le ricerche con svariate squadre da terra e un elicottero Reparto Volo.

Segnalazione e perlustrazione dell’area

L’allarme relativo alla scomparsa del velivolo è stato dato dalla Prefettura di Modena intorno alle ore 16:00. Insieme al mezzo, risultano essere dispersi anche i sei passeggeri stranieri – pare si tratti di imprenditori – e il pilota italiano che si trovavano a bordo.

L’elicottero è un Agusta Koala mentre le ricerche sono state affidate ai vigili del fuoco di Lucca e di Modena che stanno controllando l’area appenninica al confine tra le due città. In particolare, si sta perlustrando l’area tra Pievepelago e San Pellegrino in Alpe, presso la quale si è avuto l’ultimo contatto.

Elicottero disperso tra Modena e Lucca, la testimonianza della Roto Cart

In merito all’aereo disperso tra Modena e Lucca, si è espressa la Roto Cart, un’azienda specializzata nella produzione di carta per usi domestici, che ha confermato che il velivolo era diretto a Castelminio di Resana, nel Trevigiano. Il mezzo, infatti, faceva la spola tra Lucca e Treviso da circa tre giorni per portare pressa l’azienda alcuni buyer.

L’elicottero, inoltre, è di proprietà di una ditta che noleggia velivoli e che ha la propria sede a Thiene.

Secondo quanto riferito dal titolare della Roto Cart, Giuliano Gelain, a bordo del mezzo si trovavano il pilota italiano,quattro cittadini turchi e due di origine libanese. A questo proposito, Gelain ha riferito all’ANSA: “Sono convinto che non si sia schiantato. Altrimenti, secondo i tecnici, sarebbe partito un segnale di allarme, che noi non abbiamo ricevuto”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli