Elicottero militare precipitato a Taiwan: 8 morti, tra cui il capo di stato maggiore

elicottero militare precipitato taiwabn

È di almeno otto morti il bilancio di un incidente aereo avvenuto a Taiwan: un elicottero militare è precipitato in una zona montuosa, nel distretto di Wulai di New Taipei. Il numero di vittime è stato confermato dal Ministero della Difesa. Secondo il comandante in capo dell’Areonautica militare Hsiung Hou-chi e i media locali, cinque delle tredici persone a bordo si sarebbero salvate. Tra le vittime si conta anche il capo di stato maggiore Shen Yi-ming.

Taiwan, precipitato elicottero militare

Le cause dell’accaduto restano, al momento, ancora da chiarire. Le autorità hanno istituito una task force per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. L’elicottero militare precipitato è un UH-60M Black Hawk, in volo da Taipei (la capitale di Taiwan) a Ilan, nel nord-est del Paese. A soli 15 minuti dal decollo, il veivolo è scomparso dai radar. In un primo momento, il capo di stato maggiore è stato indicato come disperso. Shen Yi-ming, militare 62enne, era a capo della supervisione della strategia di difesa militare dell’isola dalla Cina, che punta ad annettere Taiwan al proprio territorio.

Elezioni presidenziali

L’incidente è avvenuto a pochi giorni dalle elezioni presidenziali fissate per l’11 gennaio. Nel mese di novembre, il ministro degli Esteri taiwanese Joseph Wu, aveva espresso preoccupazione per l’influenza cinese. Pechino ha infatti mostrato una crescente irritazione nei confronti di Taiwan dall’elezione della presidente Tsai Ing-wen nel 2016, ma “gli elettori non si faranno intimidire” ha assicurato Wu.