Elicottero precipitato Foggia, chi erano le vittime

(Adnkronos) - Sette le vittime dell'incidente all'elicottero, partito dalle Tremiti e precipitato ad Apricena in provincia di Foggia. Oltre al pilota foggiano Luigi Ippolito, al co-pilota Andrea Nardelli e al medico del 118 Maurizio De Girolamo, sono morti i quattro componenti di una famiglia slovena, Bostjan Rigler, di 54 anni, Mateja Curk, di 44, e i figli Jon di 14 e Liza di 13.

A quanto pare, la famiglia slovena ieri è rimasta bloccata alle Tremiti a causa del maltempo e questa mattina ha preso il primo volo di Alidaunia in partenza dall'arcipelago. Bostjan Rigler era il direttore tecnico della Pro Plus, la principale società televisiva privata in Slovenia.

Grande esperto di tecnologie, in un servizio televisivo è stato ricordato dalla sua compagnia come artefice di ''grandi cambiamenti come televisione e anche l'immagine che è arrivata nelle case slovene era della migliore qualità grazie a lui. Era un collega e un amico caloroso e frizzante, insieme abbiamo fatto tanti bei progetti e soprattutto cose belle. Ed era un atleta e un viaggiatore entusiasta, che trascorreva tutto il suo tempo libero con la sua famiglia in sport e viaggi''.

Sulla tragedia è stata aperta un'inchiesta della Procura di Foggia. Al momento non si possono ipotizzare cause, prima che vengano effettuati i rilievi sul velivolo. Di certo la mattinata è stata caratterizzata dal maltempo, pioggia e una fitta nebbia, e in queste condizioni di estrema difficoltà si sono svolte le ricerche. I contatti con l'elicottero si sono persi alle ore 9.27, il momento presunto della tragedia.