Elisa canta al Colosseo vuoto: il grido contro la guerra in Siria

·1 minuto per la lettura
Elisa canta al Colosseo vuoto: il grido contro la guerra in Siria
Elisa canta al Colosseo vuoto: il grido contro la guerra in Siria

Roma, 15 mar. (askanews) – Il Colosseo deserto, le note e le parole del brano “Promettimi” che squarciano il silenzio e sembrano voler strappare una promessa ad un’opinione pubblica troppo spesso assente: quella di non dimenticare i bambini della Siria, di non voltarsi dall’altra parte di fronte alle conseguenze della guerra sulla loro vita e sul loro futuro.

In occasione del decimo anniversario dall’inizio del conflitto in Siria, la cantautrice Elisa, Ambasciatrice di Save the Children, dà voce al grido di aiuto dei bambini siriani all’interno del Colosseo completamente vuoto che, con la sua forza simbolica e universale, si fa ancora una volta portavoce di un messaggio umanitario. Gli spalti privi di spettatori rappresentano l’assenza di interesse rispetto all’infanzia rubata ai bambini siriani vittime di un conflitto senza fine.