Elisa e Massimo, scomparsi nel nulla

webinfo@adnkronos.com

"Siamo tutti con te. Ovunque tu sia, resisti che ti riportiamo a casa", "Voglio riabbracciarti, ridere con te...Ti aspetto", "Vinceremo insieme, ti aiuterò a superare tutto questo". La bacheca Facebook di Elisa Pomarelli, la 28enne di cui non si hanno più notizie da domenica, è piena di messaggi di incoraggiamento, che dimostrano quanto siano preoccupate le persone che la conoscono. Le ricerche della ragazza e di Massimo Sebastiani, operaio di 47 anni, entrambi di Carpaneto (Piacenza), proseguono. I due sono stati visti pranzare insieme domenica. Mentre lui nell'arco della giornata è stato visto altre volte, Elisa da allora è scomparsa, a parte una telefonata dalla tarda serata ai genitori. 

Le operazioni di ricerca, che nei giorni scorsi si sono concentrate principalmente a Carpaneto, ultimo luogo dove è stata vista la donna, questa mattina si sono spostate a Sariano, nel Comune di Gropparello, dove è stato attivato anche il Soccorso Alpino a causa della presenza di alcune zone boschive impervie da perlustrare. Sono circa 100 le forze in campo schierate per la task force, divise in scaglioni da 50 per ogni turno. Le operazioni, iniziate all'alba, continueranno non oltre le 19.30 circa, a causa della scarsa visibilità. Per via di condizioni meteo avverse nella giornata di oggi l'elicottero ed il nucleo dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco non sono stati attivati per la ricerca. L'operazione si serve anche di due droni, uno del Coordinamento dei Volontari della Protezione Civile, utilizzato già a partire dalla giornata di ieri, e un secondo arrivato oggi dai Vigili del Fuoco di Torino.  

 

 

Nel frattempo la sorella di Elisa, Francesca, ha pubblicato un appello su Facebook, domandando di condividerlo: "Mia sorella è scomparsa, ha lasciato la casa dei miei genitori verso mezzogiorno (di domenica, ndr) e poi non ha più fatto ritorno. E' uscita con un uomo di Carpaneto e il suo cellulare l’ultima volta che ha mandato un segnale agganciava la cellula di Cadeo. Mia sorella non si sarebbe mai allontanata da casa propria volontariamente sono quasi 24 ore che non si ha più notizie ovviamente abbiamo già sporto denuncia ai carabinieri, ogni indizio notizia o avvistamento è importantissimo. Se qualcuno dovesse sapere qualcosa mi contatti privatamente o nel caso condividete il post il più possibile grazie". 

Una fotografia delle due persone scomparse è stata diffusa e i carabinieri fanno sapere che la giovane, alta un metro e sessanta, indossava una maglietta nera e pantaloni beige al momento della scomparsa ed esortano chiunque l’avesse vista o avesse informazioni a contattare il 112, il centralino del comando di Piacenza, al numero 05233411, o quello di Fiorenzuola, al numero 0523244500. 

Al momento non si esclude alcuna pista investigativa. I carabinieri stanno indagando sulla natura della relazione tra la 28enne e il 47enne. Gli agenti hanno controllato le riprese della videosorveglianza e gli Ospedali delle zone limitrofe, per verificare eventuali accessi nei pronti soccorso, ma nessun elemento di riscontro è stato trovato.  

Prevista per venerdì mattina la convocazione di un'ulteriore riunione in Prefettura per fare il punto della situazione e decidere sul proseguo delle ricerche. La Prefettura di Piacenza sta inoltre valutando, insieme all'Agenzia Regionale della Protezione civile dell'Emilia-Romagna, l'eventuale attivazione di associazioni di volontariato per lo schieramento di ulteriori droni per il controllo del territorio, qualora lo si valutasse necessario.