Elisa piange gli zii morti di covid: "Mi avete messa su un palco che non avevo ancora 4 anni"

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Instagram)
(Photo: Instagram)

”È ancora quasi impossibile accettare che questo Covid via abbia portati via, e ho mille ricordi che sfrecciano nella mente. Zio Franco e zia Dani, mi avete messa su un palco che non avevo ancora quattro anni”. Con questa parole affidate ai social, la cantante Elisa ricorda i due zii scomparsi, morti in seguito alle complicanze dovute al coronavirus.

“Mi avete aperto una finestra sul palcoscenico, sull’arte, sull’immaginazione, sull’arte della trasformazione. È stata una fortuna immensa poter essere lì con voi mentre costruivate i vostri spettacoli e assorbire quell’energia creativa e quel senso di potere e di magia che emanavate” scrive Elisa in un lungo post apparso su Instagram e accompagnato da diversi scatti, che la ritraggono anche bambina.

“La cosa più preziosa e immortale” conclude ”è il vostro spirito. Esprimersi. Cantare. Ballare. Essere. Vivere. Piangere. Ridere. Questo si tramanda e questo rimane. Per sempre. Continuerò per me stessa, e anche per voi. Come prima e di più. La vita ci racconterà tutti, non le parole. Buon Viaggio nella Luce, Zia Dani e Zio Franco, sarete sempre con noi”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.