Elisabetta II potrebbe abdicare entro il 2021, a succederle sarà Carlo

elisabetta-trono-carlo

Dopo ben 67 anni di regno la regina Elisabetta II potrebbe lasciare il trono a favore del figlio maggiore, il principe Carlo. È quanto risulta da un’indiscrezione trapelata dagli ambienti di Buckingham Palace e pubblicata dal quotidiano britannico Daily Mail, secondo il quale sarebbe già stata pianificata l’abdicazione della regina in modo che avvenga entro i prossimi 18 mesi. Al contrario di come molti immaginavano inizialmente però, il ruolo di monarca non passerebbe direttamente al nipote William ma verrebbe ricoperto dal 71enne principe di Galles attualmente primo in linea di successione.

Elisabetta potrebbe lasciare il trono a Carlo

La decisione di abdicare potrebbe probabilmente derivare dalle difficoltà che la 93enne Elisabetta avrebbe nel gestire l’enorme mole di impegni istituzionali a cui deve sottostare. L’avanzare dell’età infatti non le consente più di presenziare alle centinaia di eventi ufficiali che ricorrono quotidianamente e che per questo motivo da qualche anno a questa parte sono stati gradualmente affidati sempre più al figlio Carlo.

Se infatti nel 2018 la regina aveva presenziato a soli 283 eventi (contro i 332 del 2016) quelli di Carlo erano diventati ben 507, anche a causa del ritiro dalla vita pubblica del principe consorte Filippo, padre di Carlo e marito di Elisabetta. Se pertanto l’indiscrezione dovesse essere confermata, Elisabetta lascerebbe il trono all’età di 95 anni, un anno in meno di quelli che aveva Filippo il giorno del suo pensionamento dagli affari di corte.

Il nuovo ruolo di Carlo

Dal Filippo di Edimburgo, Carlo avrebbe peraltro negli ultimi anni ereditato anche l’oneroso compito di liquidatore familiare, decidendo le punizioni da infliggere per quei membri della famiglia reale che macchiano il buon nome della monarchia britannica; come quando ad esempio il principe Harry venne mandato in missione con l’esercito britannico dopo essersi vestito da nazista ad una vesta di carnevale.

È stato così infatti per l’ultimo recente scandalo che ha colpito Buckingham Palace, con il principe Andrea (fratello minore di Carlo) rimasto implicato in un’indagine internazionale su abusi sessuali e traffico di minori alla quale è collegata la morte sospetta del principale indiziato, l’imprenditore americano Jeffrey Epstein. In questo caso, Carlo ha immediatamente esonerato Andrea da tutti gli impegni reali, costringendolo al ritiro a vita privata almeno fin quando non verrà fatta luce sulla vicenda.