Elisabetta Imelio è morta a 44 anni: Prozac+ e Sick Tamburo in lutto

Elisabetta Imelio morta

Addio a Elisabetta Imelio, bassista e cantante di due gruppi punk italiani, morta a 44 anni dopo una battaglia contro un tumore. In lutto Prozac+ e Sick Tamburo, le due band che aveva fondato e che l’avevano portata al successo.

Elisabetta Imelio morta a 44 anni

La sua carriera era iniziata negli anni Novanta quando, precisamente nel 1995, aveva dato vita ai Prozac+ insieme a Gian Maria Accusani e Eva Poles aveva fondato i Prozac+ la cui canzone più nota è senz’altro Acida Acido. Oltre 200 mila le copie vendute di quell’album, un successo nazionale assoluto come dimostrato dalle code chilometriche per sentir esibire la band.

Dopo lo scioglimento del gruppo, avvenuto nel 2007, formò sempre insieme ad Accusani i Sick Tamburo, con i quali pubblicò cinque dischi, l’ultimo dei quali uscito nel 2019. Proprio il collega ha voluto scrivere un messaggio commosso di addio sottolineando come “oggi non c’è più dentro e non c’è più fuori, non ci sono più confini“. Una scomparsa, quella di Elisabetta, che gli ha fatto capire che “oggi che quel corpo ci ha lasciato siamo ancora più vicini“.

Il brano “La fine della chemio”

Quando pensava di aver sconfitto la malattia, la Imelio aveva pubblicato un brano intitolato La fine della chemio. Come raccontato da lei in un’intervista, a scriverlo era stato Gian Maria. Lei l’aveva ascoltato per la prima volta mentre andava in ospedale per una seduta di chemioterapia e aveva descritto così quel momento: “E’ stato un istante, più potente della chemio, degli antidepressivi, degli incontri con la psicologa e di mille terapie coadiuvanti. Mi è arrivata addosso una bomba d’amore e di speranza, un’energia che mi ha dato gioia, forza e volontà indispensabili per affrontare tutto questo“.

A quel punto, essendo stata per lei una canzone di grande aiuto, aveva voluto che quel regalo fosse a disposizione di tutti coloro che si trovano ad affrontare una malattia. Per questo aveva chiesto ad alcuni artisti di cantare il brano insieme a loro in modo da raggiungere più persone possibili. A interpretarlo vi sono infatti Jovanotti, Tre Allegri Ragazzi Morti, Manuel Agnelli, Samuel, Elisa, Meg, Lo Stato Sociale e Pierpaolo Capovilla.

La band ha devoluto i proventi ricavati dal brano in beneficienza. Una parte all’Andos di Pordenone, un’associazione di volontariato in sostegno delle donne operate al seno, e una parte alla squadra di canoa “Donne in Rosa Lago Burida”. Si tratta di un gruppo di donne operate che attraverso lo sport divulgano il loro motto: “Insieme si vince sempre“.