Elisabetta Trenta sottosegretario agli Interni, la provocazione

elisabetta trenta

Dopo aver incassato la fiducia di Camera e Senato il nuovo governo può iniziare a lavorare. Nei fatti però ci sarebbero ancora alcune partite aperte, come i ruoli di viceministro e sottosegretario, che sono ancora vacanti. Il primo vertice del Conte bis è in programma proprio oggi, mercoledì 11 settembre, e uno dei punti delicati che sarà necessario affrontare è senza dubbio la delega ai servizi segreti, sulla quale si prevedono tensioni tra Luigi Di Maio, che spinge per Fraccaro, e Conte, che invece non sembra sentire ragioni.

Elisabetta Trenta, il nuovo ruolo

Tra i posti ancora vacanti nell’esecutivo c’è anche quello di sottosegretario all’Interno, dicastero appena liberato dal leader della Lega Matteo Salvini e attualmente assegnato all’ex prefetto Luciana Lamorgese. Stando a quanto riporta Repubblica, però, tra i candidati per quella posizione, spunterebbe un nome che ha più l’aria di essere una provocazione nei confronti di Matteo Salvini. Stiamo parlando infatti di Elisabetta Trenta, ex ministro della Difesa contestatissima dalla Lega e da Matteo Salvini in particolare. Tagliata fuori dalla squadra dei ministri, dunque, Trenta potrebbe trovare la sua rivincita proprio nel ruolo di sottosegretario.

Esclusa dal governo

Al momento della definizione della squadra di governo, Elisabetta Trenta contava sulla riconferma, rimanendo però delusa. Nel corso di un’intervista al Messaggero aveva affermato: “Sono una di quelle che ha fatto più opposizione a Salvini” descrivendo come una nota di merito la propria posizione contro il leader leghista. Se in un primo momento, però, le sue lamentele sembravano essere inascoltate, ora forse hanno sortito qualche effetto visto che l’ex ministra è in corsa per il posto da sottosegretario, ironia della sorte, proprio dell’Interno.