L'ennesima sparata di quel burlone di Elon Musk. Ora vuole il Manchester United

PETER PARKS / AFP

AGI - Il miliardario Elon Musk, boss di Tesla e SpaceX, ha dichiarato in un tweet l'intenzione di acquistare la squadra di calcio inglese del Manchester United. In un tweet sibillino, il facoltoso imprenditore, abituato a dichiarazioni imprevedibili e provocatorie sui social, ha dichiarato: "E io compro il Manchester United, siete i benvenuti".

Non era chiaro se l'uomo d'affari più ricco del mondo fosse seriamente intenzionato a fare un'offerta pubblica di acquisto. Interrogati dall'Afp, né Tesla né la dirigenza del club, controllato dalla famiglia Glazer, hanno risposto.

Also, I'm buying Manchester United ur welcome

— Elon Musk (@elonmusk) August 17, 2022

Ma è lo stesso Elon Musk, poche ore dopo a smentire, sempre via Twitter l'intenzione di acquisire il Manchester United. "No, è un vecchio scherzo. Non compro nessuna squadra sportiva", ha scritto a poche ore dal clamoroso annuncio.

L'uomo più ricco del mondo ha l'abitudine di pubblicare dichiarazioni provocatorie su Twitter per divertimento. "Inoltre, sto comprando il Manchester United", aveva scritto la notte scorsa sul suo profilo social che conta oltre 103 milioni di follower, raccogliendo quasi 500 mila "mi piace" nel giro di poche ore.

Il post dell'amministratore delegato di Tesla e SpaceX era un commento in risposta a un altro tweet interpretato da molti come una provocazione: "Per essere chiari, sostengo la sinistra del Partito Repubblicano e la destra del Partito Democratico".

Al tycoon 51enne, già coinvolto in una causa per la sua offerta di acquisto di Twitter, successivamente è stato chiesto sulla piattaforma se fosse seriamente intenzionato a comprare il Manchester United.

Dopo la smentita, Musk ha ricordato che i Red Devils erano la sua "squadra preferita da bambino". Anche se si è trattato di "uno scherzo", il tweet di Musk potrebbe ora metterlo nei guai con le autorità di regolamentazione statunitensi.

Il club inglese, quotato da dieci anni alla Borsa di New York, ha una capitalizzazione di mercato di 2,08 miliardi di dollari. Le azioni che martedì avevano chiuso stabili a 12,78 dollari (+0,08%) hanno perso il 2,11% nel commercio elettronico dopo la chiusura.

Sebbene nessun azionista detenga una quota di maggioranza, il Manchester United è controllato dai sei figli dell'uomo d'affari americano Malcolm Glazer, che ha rilevato l'azienda nel 2005 prima di morire nel 2014.

La dirigenza del club è stata oggetto di pesanti proteste da parte dei tifosi nell'aprile dello scorso anno, quando hanno cercato di prendere parte a un piano separatista della Super League europea, che alla fine è stato demolito.

Il Manchester United è attualmente all'ultimo posto nel campionato inglese dopo due sconfitte in due partite, molto indietro rispetto a una coppia di testa di successo, composta da Arsenal e Manchester City.

Per quanto riguarda Elon Musk, ha recentemente venduto azioni per un valore di quasi 7 miliardi di dollari nel suo gruppo automobilistico Tesla, mentre è nel mezzo di una battaglia legale per il suo fallito progetto di acquisizione del social network Twitter.