Elon Musk e le minacce dalla Russia: "Se muoio in circostanze misteriose..."

(Adnkronos) - "Se dovessi morire in circostanze misteriose, è stato bello conoscervi...". E' questo il criptico tweet pubblicato dal Ceo di Tesla e SpaceX Elon Musk sulla piattaforma, da lui recentemente acquistata, che ha provocato subito un'ondata di supposizioni ed ipotesi da parte dei suoi follower. E non è passato inosservato che prima di questo messaggio, lo stesso Musk ha rilanciato quello con cui Dmitry Rogozin, ex vice premier russo, lo condannava e minacciava, per aver fornito, attraverso la compagnia satellitare Starlink, l'accesso Internet al battaglione Azov.

"Secondo le nostre informazioni, la consegna dell'equipaggiamento Starlink è stata fatta dal Pentagono", ha detto Rogozin, affermando che uno dei comandanti della brigata marina catturati dai russi ha detto che i terminali internet della Starlink sono stati consegnati "elicotteri militari".

"Elon Musk quindi è coinvolto nel rifornire le forze fasciste in Ucraina con equipaggiamento per le comunicazioni - ha aggiunto - e per questo sarà considerato responsabile come un adulto, non importa quando giochi a fare lo stupido".

Parole che Musk ha commentato con una battuta: "La parola nazista non significa quello che dovrebbe", ha scritto su Twitter. Ma la sua ironia, soprattutto quella del tweet successivo in cui scherza su una sua possibile morte misteriosa - con quella che è suonato come un riferimento agli assassini o i tentati assassini di dissidenti ed oppositori del Cremlino - non è piaciuta alla madre del fondatore di Tesla. "Non è divertente", ha replicato su Twitter Maye Musk, a cui il figlio ha risposto: "Scusa! farò del mio meglio per rimanere vivo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli